2010/03/11

“Luna? Sì, ci siamo andati!” – il libro che smonta le tesi di complotto

di Paolo Attivissimo. L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2014/10/13. English-speaking readers should click here.


È disponibile l'edizione digitale e cartacea integrale del mio libro “Luna? Sì, ci siamo andati!”, che affronta e smonta con i fatti, una per una, le principali tesi di chi sostiene che gli sbarchi umani sulla Luna furono una messinscena.

Complottismi a parte, il libro chiarisce anche i dubbi di chi ha sentito parlare di queste tesi e vuole capire come stanno realmente le cose, magari per non farsi fregare dai contaballe spaziali.

Le sue 330 pagine ricche di illustrazioni sono inoltre un'occasione per conoscere meglio un'avventura straordinaria con dovizia di dettagli e di chicche curiose e poco conosciute.

Il libro è disponibile e distribuibile gratuitamente sotto licenza Creative Commons come file PDF o EPUB ed è anche acquistabile come e-book per Kindle su Amazon o su carta tramite Lulu.com. Ne esiste anche una versione in inglese, intitolata Moon Hoax: Debunked!, che potete acquistare presso Amazon. Se volete incoraggiarmi a scrivere ancora, acquistate l'edizione cartacea o Kindle oppure fate una donazione tramite Paypal. Tutti i link per farlo sono qui sotto. Grazie!


Edizioni digitali e file complementari


Le edizioni digitali di “Luna?” sono legalmente copiabili e distribuibili, secondo la licenza Creative Commons riportata nel testo. Quelle in formato EPUB e PDF sono gratuite. Lo scopo del libro è far conoscere i fatti, non farmi diventare ricco: comunque le donazioni (anche piccole) tramite Paypal sono sempre ben accette, se volete incoraggiarmi a scrivere ancora o semplicemente offrirmi una pizza e una birra.

Potete incoraggiarmi anche comprando l'edizione digitale per Kindle, che è leggibile non solo sul lettore Kindle ma anche su computer Windows e Mac, iPhone, iPad, Blackberry e dispositivi Android e Windows Phone 7 tramite il software Kindle.

Se scaricate queste edizioni digitali e rilevate errori o problemi tecnici, avvisatemi nei commenti oppure via mail a contatti@complottilunari.info.


(v. 4.0.5, 2013/07/20, circa 9,2 MB, gratuito)

(v. 4.0.5, 2013/07/20, circa 14 MB, gratuito)






(4,3 GB)


E-book per Kindle su Amazon.com
(v. 4.0.2, 2013/06/29, circa $7.49)


E-book per Kindle su Amazon.it
(v. 4.0.2, 2013/06/29, circa 5,76€)




Edizioni stampate


“Luna? Sì, ci siamo andati!” esiste anche in edizione cartacea con copertina morbida a colori e con illustrazioni interne in bianco e nero, che potete acquistare su Lulu.com e farvi spedire direttamente a casa. È composta da 330 pagine di testo, è in formato 14,5 x 21 cm e costa circa 15 euro (a seconda di come la acquistate). Le spese di spedizione non sono incluse nel prezzo e variano in base alla destinazione e all'urgenza.

Edizione 2013 su carta (Lulu.com)
(2013/07/21, circa 15,20€/18,50 CHF)


Edizione 2013 su carta (Amazon.it)
(2013/07/21, circa 17€)



Se preferite, potete anche acquistare il libro direttamente dalle mie mani in occasione delle mie conferenze o apparizioni pubbliche, che trovate elencate nella colonna di destra di questo blog. Risparmierete sulle spese di spedizione e avremo l'occasione di fare due chiacchiere! Il libro acquistato in questo modo costa 15 euro netti.


Cosa c'è nel libro


Il libro inizia con La corsa alla Luna, una cronologia della gara tecnologica e politica fra Stati Uniti e Unione Sovietica per raggiungere la Luna negli anni Sessanta, quando l'esplorazione spaziale beneficiava dei generosi finanziamenti e degli incentivi derivanti dal suo uso come strumento di propaganda per entrambi i contendenti. Il capitolo rende chiaro che un complotto in effetti ci fu: quello russo per fingere di non aver mai tentato di portare sulla Luna un cosmonauta.

Il testo prosegue con Come ci siamo andati: una descrizione di una missione tipica del progetto Apollo, che permette al lettore di prendere dimestichezza con i veicoli e la terminologia che compariranno nella discussione delle varie presunte anomalie presentate come prove dai “lunacomplottisti”.

Il terzo capitolo, Le prove degli sbarchi, presenta i principali fatti verificabili – spesso poco conosciuti – che documentano e confermano la realtà delle sei missioni lunari Apollo, per tagliare la testa al toro: se esistono prove schiaccianti dell'autenticità degli sbarchi, vuol dire che tutte le varie anomalie asserite dai sostenitori della messinscena sono fasulle. L'esatta ragione per cui ogni singola anomalia è fasulla verrà esaminata in dettaglio in seguito, ma già così si parte da un dato di fatto risolutivo.

Si passa poi a Tesi di complotto, promotori e diffusione, che è un'esplorazione delle grandi tesi di cospirazione, presentandone le origini, la loro popolarità secondo i rilevamenti dei sondaggi in vari paesi, i principali sostenitori e le loro varie categorie più o meno estreme.

Il quinto capitolo (Presunte anomalie fotografiche) presenta e chiarisce le principali critiche fatte dai lunacomplottisti alle fotografie delle missioni lunari, cogliendo l'occasione per descrivere la tecnologia fotografica che ha permesso di far pervenire fino a noi circa ventimila immagini straordinarie dalla superficie di un altro corpo celeste.

I quattro capitoli successivi (Presunte anomalie in video e filmati, Presunte anomalie tecnologiche, Presunte anomalie fisiche, Altre presunte anomalie) esaminano e smontano sistematicamente le presunte prove di falsificazione snidate dai sostenitori della messinscena nei video e nei filmati (e anche qui viene descritta la tecnologia video e cinematografica utilizzata all'epoca), le presunte anomalie o impossibilità tecnologiche, quelle fisiche e quelle di vari altri generi ricorrenti nelle argomentazioni lunacomplottiste.

Nel capitolo Realtà alternative vengono esaminate e confutate le principali spiegazioni di come sarebbero andate realmente le cose secondo i lunacomplottisti.

In UFO e allunaggi, il libro si occupa di quel gruppo di tesi che contraddice tutte quelle precedenti e sostiene che le missioni lunari ci furono eccome, ma fu tenuto nascosto il loro incontro con entità extraterrestri.

Il libro include anche una miniguida, Come discutere con i lunacomplottisti, che offre qualche consiglio tattico per le discussioni con dubbiosi e fanatici e alcune domande da rivolgere ai dubbiosi e ai sostenitori della messinscena per mettere in evidenza le lacune e le assurdità delle tesi di complotto.

I veri segreti della Luna mette da parte tutte le tesi fantasiose e offre un assaggio dei contenuti del mio prossimo libro dedicato alle missioni di esplorazione spaziale: alcune chicche poco conosciute sulle missioni Apollo, compresi i dettagli di come le foto delle Playmate dell'epoca finirono a sorpresa sulla Luna.

Il libro si conclude con un'ampia bibliografia, con le fonti utilizzate per le ricerche e utilizzabili per approfondire le vicende narrate, e con un riepilogo dei dati salienti di ciascuna missione Apollo.


Domande ricorrenti


Che fine ha fatto l'edizione a colori su carta? L'ho dovuta eliminare per problemi di costo e tecnici: la rilegatura a volte non era perfetta o cedeva troppo facilmente con l'uso. La nuova edizione in bianco e nero ha una rilegatura più robusta e costa un euro in meno di quella precedente; inoltre il PDF scaricabile adesso include le foto a colori in alta risoluzione ed è possibile scaricare tutte le foto originali a colori e a risoluzione ancora maggiore (il link è all'inizio di quest'articolo).

Che fine hanno fatto le edizioni su Ilmiolibro.it, Scribd, Slideshare? Le ho eliminate o indicate come obsolete; probabilmente non le aggiornerò più, per semplificare la gestione del progetto. Ora tutto passa tramite Lulu.com, dove trovate sia il libro cartaceo, sia il PDF scaricabile integrale, e tramite Amazon, dove trovate l'e-book.

Me lo spedisci tu? No, mi spiace; non ho tempo di gestire spedizioni, smarrimenti, danneggiamenti, resi, servizi postali inaffidabili e quant'altro. Sono troppo preso a scrivere il prossimo libro. Però ne ho sempre qualche copia con me negli eventi pubblici ai quali partecipo: chiedetemela.

Ne posso avere una copia autografata? Sì, ma solo dietro presentazione della tessera del Club dei Feticisti.

Come mai non c'è l'indice? C'è, ma nell'edizione cartacea e nel PDF è in fondo al libro.

L'edizione Kindle è in bianco e nero? No. Le immagini nel file del libro sono a colori, per cui se l'e-book viene visualizzato su un display a colori (iPad, iPhone, Kindle Fire e simili) si vedono appunto a colori. Su un Kindle con e-paper (display in bianco e nero) si vedono in bianco e nero.

Ho già un'edizione precedente: posso avere uno sconto su quella nuova? Dipende. Per l'edizione cartacea, se ci vediamo di persona e mi ridate la vostra copia in buone condizioni, vi do quella nuova a metà prezzo. Per l'edizione digitale Kindle, Amazon non mi permette di fare sconti selettivi, per cui vi conviene scaricare la versione EPUB gratuita e convertirla al formato di Kindle usando il software Kindle Previewer.

Come faccio ad avere le foto delle missioni Apollo in alta risoluzione, i video e gli originali a colori delle immagini del libro? I link sono indicati all'inizio di questa pagina.

Ma è legale mettere nel libro tutte quelle foto e distribuirle? Sì. Le foto della NASA sono liberamente distribuibili se ne viene citata la fonte.

Posso linkare il libro nel mio forum/blog/giornale? Certamente. Ma vi chiedo di non linkare direttamente il PDF, bensì queste FAQ (http://complottilunari.blogspot.com/2010/03/luna-si-ci-siamo-andati-faq.html o http://tinyurl.com/lscsa o http://tinyurl.com/luna-sicisiamoandati), così i lettori potranno essere meglio informati degli aggiornamenti e dei materiali di supporto.

Perché non metti il PDF sui circuiti peer-to-peer? Perché non ho tempo per coordinare tanti canali di distribuzione. Se volete farlo voi, nessun problema: il libro è liberamente distribuibile.

Quanto pesa il libro cartaceo? Una copia pesa circa 500 grammi.

Come mai adesso il libro costa meno? Inizialmente costava circa 20 euro; poi sono riuscito a ottenere un prezzo di produzione migliore e ho smesso di includere il CD con le foto. Così ho applicato questi risparmi al prezzo di vendita.

E se il libro non mi convince e voglio credere lo stesso che non siamo andati sulla Luna? Pazienza. Ci siamo andati lo stesso.


Aggiornamenti e correzioni


Il libro è un progetto in continua evoluzione, man mano che le sonde in orbita intorno alla Luna restituiscono nuovi dettagli e l'esame dei documenti e dei reperti delle missioni – tuttora in corso – rivela ulteriori aspetti poco conosciuti: l'elenco delle modifiche, degli aggiornamenti e delle sistemazioni progressivamente introdotte nelle successive edizioni è disponibile qui.


Recensioni


Del libro parlano MD80.it, Simplicissimus, Il Portalinux, Il Comizietto, Forum Astronautico.it, Stefano Cobucci, Thecicken, Economia Personale, Scienze FanpageBlogzero.

Luna? Sì, ci siamo andati! è nella bibliografia di riferimento dell'Apollo Lunar Surface Journal presso la NASA.

“Questo è davvero un libro utile ed interessante. L'autore riesce, senza essere pedante o noioso, a sbugiardare tutte le varie teorie cospirative intorno allo sbarco lunare, e nel farlo riesce a raccontare aneddoti, curiosità e la storia degli sbarchi lunari. Lo raccomando a chiunque sia interessato all'argomento, anche perché non si trovano molti libri a riguardo in italiano.” (Amazon.it, prima edizione)
“Appassionante ed ineccepibile dal punto di vista tecnico! Da ingegnere aerospaziale darei un ottimo voto a questo testo, non solo corretto concettualmente in ogni sua parte, ma anche appassionante! Ridà dignità al programma spaziale più ambizioso della storia.” (Giuseppe Albini su Ilmiolibro.it)
"Interessante, per me che non credo affatto al complotto stile Capricorn One, per intenderci. E’ interessante sia per la memoria storica, specie quando dici che grazie a questo il novecento potrà essere ricordato non solo per le cose peggiori (vedi Auschwitz) ma fortunatamente anche per questo sbarco, durato millenni da quando lo sognavano gli egizi. Mi piace il tuo spirito giornalistico e contestualizzato nell’epoca 60. Colma una lacuna in modo rigoroso e con metodo "scientifico". Bravo, lo comprerò anche io di sicuro.” (Luca Tescione su Ilmiolibro.it)
...pur non essendo una che andava convinta di alcunché, ho trovato il libro veramente un sacco piacevole. Certe cose le sapevo, soprattutto quelle che attengono più specificamente al mio lavoro – per un po’ ho avuto a che fare coi satelliti, per dire, e ho amici che ci lavorano tutt’oggi e mandano astronauti nello spazio – certe altre no, ed è stato un piacere scoprirle. Ce n’è per tutti: aneddoti sulla corsa allo spazio, stralci di storia del periodo, curiosità di vario genere, ma anche spiegazioni chiare e divertenti su problematiche fisiche, chimiche, ingegneristiche. L’andamento a domande e risposte della seconda parte del libro rende il tutto molto snello e divertente. E poi ne viene fuori l’immagine netta e precisa di un momento storico, forse l’unico momento che davvero invidio alla generazione prima della mia: avrei pagato per vedere la diretta dell’uomo che metteva piede sulla luna. [...] Insomma, io ve lo consiglio: è per gente curiosa, e curiosi lo siamo un po’ tutti, no? È la curiosità che muove la scienza, e in ultima analisi il mondo. (Licia Troisi su Liciatroisi.it)
Coinvolgente, meticoloso e inesorabile, Attivissimo contrappone il principio di realtà ai salti mortali logici e alla visione paranoica dei conspiracy theorists (Salvatore Proietti su Fantascienza.com)

149 commenti:

theDRaKKaR ha detto...

Non ho tempo di organizzare spedizioni, mi spiace.

questo tipo di attività logistica può essere demandata in toto agli spedizionieri, che si occupano di tutta la trafila acquisto spedizione incasso (in pratica porti i libri in un loro magazzino e loro li vendono e spediscono e incassano i danè, che ti girano al netto della loro commissione)

ovviamente ciò ha un costo, la commissione appunto, ma questo costo si può caricare completamente sull'acquirente: all'acquirente rimarrebbe la possibilità di scegliere di comprare il libro alle tue conferenze oppure comprarlo su internet pagandolo un poco di più

che ne dici?

9peppe ha detto...

La versione grossa da 300MB, quando sarà "final" la diffonderai via bittorrent? please...

Domenico_T ha detto...

Refuso.

In UFO e allunaggi, il libro si occupa di quel gruppo di tesi che contraddice tutte quelle precedenti e sostiene che le missioni lunari ci furono eccome, ma fu tenuto il loro incontro con entità extraterrestri.

Manca un "nascosto" ;)

(a meno che tu non voglia intendere "tenere un incontro" ma lo vedo poco intuitivo)

Vittorio ha detto...

E se il libro non mi convince e voglio credere lo stesso che non siamo andati sulla Luna?

LOL

...te lo do per la testa!!!!

LOL

Giako ha detto...

Ecco la parte più interessante del post:

"offre un assaggio dei contenuti del mio prossimo libro dedicato alle missioni di esplorazione spaziale"

Previsto per...? :-)

Paolo Attivissimo ha detto...

questo tipo di attività logistica può essere demandata in toto agli spedizionieri

Appunto. Mi manca il tempo di trovare lo spedizioniere, concordare condizioni del servizio, recapitargli i libri, eccetera eccetera eccetera.


quando sarà "final" la diffonderai via bittorrent? please...

Non esiste una "final" :-) Il lavoro proseguirà con aggiornamenti periodici.


Manca un "nascosto" ;)

Sistemato, grazie!

Alex ha detto...

Paolo, pag.238: è sbagliata la data di morte degli astronauti dell'Apollo1: è scritto 27 Feb '67 anzichè 27 Gen '67. Ciao. alex

Paolo Attivissimo ha detto...

Già messo nell'errata corrige, lo sistemo nella prossima edizione fra pochi giorni, grazie.

Smiley1081 ha detto...

"Ci sarà anche un'edizione cartacea a colori, a un prezzo ancora da definire, che verrà distribuita soltanto in occasione dei miei appuntamenti pubblici."

Se non lo porti alla DeepCon, ti tengo fuori dalla EatCon a panzate!



(Sempre che, ovviamente, sia gia' stato stampato...)

Giuliano47 ha detto...

Sempre in tema, leggo oggi questo commento nel blog:

http://www.appuntidigitali.it/7794/internet-e-liberta-generazioni-a-confronto/

"ma quando vado al bar e sento la maggior parte della gente che ha letto in Internet che non siamo mai stati sulla Luna, mi prende lo sconforto".

Eh, gia`.

scienziatapazza ha detto...

Se non spedisci la versione "colorata" né le penne usb, come facciamo noi sardi? Passi qui da noi? Ti prometto una bella birra direttamente dalla fabbrica di Ichnusa...

Maic ha detto...

Non sono un appassionato, ma ho trovato interessante e coerente questo libro, scritto in maniera veramente impeccabile.
Per quanto conta, i miei sinceri complimenti.

robelix ha detto...

Scaricato ma anche ordinato e ricevuto oggi, a tempo di record. Grazie Paolo.

robelix ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mimmosonic ha detto...

Complimenti,veramente.

LeSSeL ha detto...

Scusami Paolo, tu critichi chi fa soldi pubblicando libri "bufala" secondo il tuo pensiero, ad esempio sul 2012 o altre cose, mi sembra ceh tu faccia lo stesso pubblicando "libri antibufala".

i miei rispetti.

Paolo Attivissimo ha detto...

Scusami Paolo, tu critichi chi fa soldi pubblicando libri "bufala" secondo il tuo pensiero, ad esempio sul 2012 o altre cose, mi sembra ceh tu faccia lo stesso pubblicando "libri antibufala"

È una battuta, vero?

Non dirmi che la differenza fra vendere letame spacciandolo per cioccolato svizzero e vendere documentazione tecnica rigorosa ti sfugge. Ti daresti dell'ottusangolo da solo, e presumo che questo non fosse il tuo intento.

Altrimenti dovresti concludere che pagare Wanna Marchi o pagare un chirurgo è la stessa cosa.

Guido Tancheroni ha detto...

@LeSSeL

oltre a quanto risposto da PA, spero che tu non ti riferisca a questo particolare libro, visto che è rilasciato in licenza CC.

Biolca ha detto...

Non funziona il link per la mostra "Cosmica"

Paolo Attivissimo ha detto...

Link sistemato, grazie.

robelix ha detto...

Finito di leggerlo. Non saprei da quale parte iniziare con i complimenti e so che sarebbero comunque insufficienti. Veramente un eccellente lavoro di documentazione ed analisi che, come ho già detto in altra occasione, solo un vero appassionato (ma che sa conservare il giusto approccio critico) avrebbe saputo costruire. Peccato solo per le foto in b/n nel libro ma si rimedia con la versione online. Bravo, E grazie come sempre.

Stefano ha detto...

pag. 48: la didascalia del collage di tre foto riporta i numeri AS15-82-11120, AS15-82-11121 e ancora AS15-82-11120, ma la terza foto non credo sia sempre la prima vero?

Paolo Attivissimo ha detto...

Hai ragione, Stefano: la terza è 11122, non 11120. Correggo subito e includo nella prossima edizione, grazie!

Giuliano47 ha detto...

Riguardo al cratere che avrebbe dovuto essere prodotto dal motore del LEM.

Tu spieghi perche' non avrebbe dovuto esserci.

Ho trovato dell'altro. Il motore del LEM veniva addirittura spento qualche piede prima di toccare il suolo lunare per impedire danneggiamenti dovuti allo spostamento di macerie o altro.

http://tinyurl.com/y4dpall

Inoltre le zampe del LEM erano in due pezzi inseriti coassialmente e riempiti di una sostanza spugnosa cedevole che fungeva da ammortizzatore. All'impatto col suolo le zampe potevano accorciarsi anche di 32 pollici.
Questo particolare, delle zampe accorciabili, lo trovai nei manuali del sito www.cs.indiana.edu

Giuliano47 ha detto...

Ancora a proposito del cratere che si sarebbe dovuto formare per l'alta temperatura, ma che per le ragioni da te descritte, non si forma.

Vedo anche che la temperatura massima raggiungibile con l'idrazina e' intorno ai 1400 K, quindi ben piu` bassa delle temperature sbandierate dai lunacomplottisti.
Vedi qui al paragrafo

18.2.4 Monopropellenti

http://dma.ing.uniroma1.it/users/aeroprop_c1/testolez18b.pdf

Mario ha detto...

Acquistato in forma cartacea (mi pice di più leggerlo così). Spero che almeno una parte dei soldi arrivi poi anche a te: già dalle prime pagine si vede quanto sia accurato il lavoro che hai fatto. Complimenti davvero!

Francesco Lorenzetti ha detto...

...sono sincero il libro non l'ho letto e a dipendenza della risposta che ricevo lo leggerò piuttosto che no!!... la bandiera americana che si vede nei filmati degli astronauti se la sono riportata a casa dopo la missione o é ancora sulla luna?
...se é ancora sulla luna perché non trovo foto ufficiali dai satelliti dotati di telescopi super potenti che dimostrano che c'é una prova fisica tangibile che ci sono stati?
grazie

Paolo Attivissimo ha detto...

Francesco,

la bandiera americana che si vede nei filmati degli astronauti se la sono riportata a casa dopo la missione o é ancora sulla luna?

È ancora sulla Luna.


...se é ancora sulla luna perché non trovo foto ufficiali dai satelliti dotati di telescopi super potenti che dimostrano che c'é una prova fisica tangibile che ci sono stati?

La prova c'è. La trovi nel libro. Leggilo e scoprirai tutti i dettagli.

Stephen McPuppa ha detto...

C'è anche una versione cartacea a colori, che però viene distribuita soltanto in occasione dei miei appuntamenti pubblici al prezzo di 22 euro. La ragione di questa scelta apparentemente bizzarra è il contenimento dei costi

Ma se uno volesse spendere di piu` e prendersi la versione a colori dai siti che gia` distribuiscono quella in B/N perche` non farlo?

Paolo Attivissimo ha detto...

Ma se uno volesse spendere di piu` e prendersi la versione a colori dai siti che gia` distribuiscono quella in B/N perche` non farlo?

Sei disposto a spendere quasi 60 euro? :-)

Questo è quello che chiede Lulu.com per un A5 a colori di 300 pagine.

Comunque Ilmiolibro.it ha ridotto i prezzi del colore, forse riesco ad averlo a colori a cifre ragionevoli. Ma si tratta comunque di una trentina di euro, se includi le spese di spedizione.

Stephen McPuppa ha detto...

Sei disposto a spendere quasi 60 euro? :-)

Questo è quello che chiede Lulu.com per un A5 a colori di 300 pagine.


MasssssStica!!
Lo hai aggiunto adesso alla spiegazione vero? non sono rimbambito io...

Janez ha detto...

Ciao Paolo,
dico subito che mi pare strano scrivere questo post a un bilingue come te, comunque, visto che a me piace molto il titolo (in italiano) del libro, non capisco perché la versione inglese non lo ricalchi?

MOON?
YES, WE DID GO THERE!


Mi sembra meglio.
Che ne pensi?

Paolo Attivissimo ha detto...

Stephen,

sì, l'ho aggiunto dopo il tuo commento.

Fra l'altro, ho generato per prova la versione Full Color su Lulu e viene a costare la ragguardevole cifra di 76 euro. Peggio di quello che temevo!

Adesso sto facendo quella su Ilmiolibro, vediamo cosa salta fuori.

Paolo Attivissimo ha detto...

Janez,

troppo letterale, troppo poco idiomatica e molto pesante. Sorry, nice try :-)

petebp ha detto...

Paolo, ti ho inviato una email... :)

Alex Arnz ha detto...

Ho avuto l'onore di averlo direttamente dalle tue mani ieri sera a Cologno.

Dalle mani di Paolo: 22 Euro
Da Lulu: 76 euro.

Ma averlo autografato con dedica: NON HA PREZZO! ;-)

Nota: ho appena finito di leggerlo tutto.

Nota2: C'è chi ha come "idolo" Vasco Rossi, chi Valentino Rossi, chi Totti/DelPiero/Kakà e chi più né ha più né metta. Quando me lo chiedono, rispondo sempre "Werner Von Braun". La gente di solito strabuzza gli occhi e non chiede. Comunque puoi immaginare quanto ho apprezzato questo libro. Grazie.

Paolo Attivissimo ha detto...

Comunque puoi immaginare quanto ho apprezzato questo libro. Grazie.

Grazie a te!

Doc Ross ha detto...

Letto di un fiato on line, apprezzato, ordinata la versione a colori su ilmiolibro.it (in promozione senza spese di spedizione), ed eccolo qui solo due giorni dopo l'ordine!
Grazie, Paolo, splendido lavoro. Ma estendo i complimenti al tono leggero e mai "drammaturgico" del tuo lavoro. Il Buon Dottore sarebbe della mia stessa opinione.

samina ha detto...

Caro Paolo, ho letto il libro (il mio ha la dedica!!!tsk tzk ;-)
A pagina 274 - capitolo dal titolo Commemorazione segreta - si parla dell'omaggio a Gagarin che Armstrong e Aldrin hanno portato sulla Luna. Voglio condividere una curiosa scoperta: una poesia di Evgenij Evtuschenko, dal titolo Sono Gagarin, figlio della terra. Potete leggere la poesia intera qui
http://www.pasolini.net/poesia_evtuschenko.htm
Merita di essere letta.
Riporto solo gli ultimi versi:
"E le ali temerarie
ardendo come un rogo, hanno protetto,
voi che foste allora ragazzi,
Aldrin, Collins, Armstrong.
E, sicuro della speranza
che gli uomini sono un’unica famiglia,
dell’equipaggio di Apollo
invisibile io ero.
Mangiammo dai tubetti,
avremmo brindato in viaggio
come sull’Elba,
ci abbracciammo sulla Galassia.
Il lavoro procedeva senza scherzi.
Era in gioco la vita
e con lo stivale di Armstrong
io scesi sulla Luna."
Saluti
Pasqua Gandolfi

Jacopo ha detto...

Purtroppo non riesco a scaricare il file più recente da scribd, chiede un pagamento per il download...

Paolo Attivissimo ha detto...

chiede un pagamento per il download...

Qualunque richiesta di pagamento non proviene da Scribd. Scribd ha una registrazione gratuita. In alternativa, puoi usare il tuo login su Facebook.

Mi manderesti una schermata della richiesta di pagamento?

Jacopo ha detto...

Certamente
http://img541.imageshack.us/img541/3500/selezione014.png

Alla pressione del tasto download (sono regolarmente loggato) mi presenta una schermata col tasto download now e quando lo premo appare quella presentata.
Tutte le volte che ho scaricato le precedenti versioni del libro non compariva.

Paolo Attivissimo ha detto...

Jacopo,

sì, hanno cambiato le condizioni di utilizzo per il download. Lo scaricamento è gratuito per chi carica documenti e a pagamento per gli altri (FAQ). Prima non era così.

Ho messo il PDF sul mio server, ora è scaricabile direttamente senza pagare nulla. Trovi il link nella pagina qui sopra.

Grazie della segnalazione!

Jacopo ha detto...

Grazie a te per il lavoro che hai fatto e che continui a fare.
Aspetto che l'edizione a colori arrivi nelle feltrinelli, la comprerò di sicuro.

Diego Agostini ha detto...

La risposta a Bill Kaysing? Lui però aveva lavorato alla Rocketdyne. Non ho capito quanto questo libro sia scritto con informazioni pubbliche o con contatti "insider". La NASA infatti ha sempre evitato di rispondere alla teoria del Fake Moon.

Paolo Attivissimo ha detto...

La risposta a Bill Kaysing? Lui però aveva lavorato alla Rocketdyne.

Diego, se avrai la cortesia di leggere il libro scoprirai esattamente in che periodo e con che mansione Kaysing lavorò alle Rocketdyne. Né il periodo, né la mansione gli danno diritto di criticare con competenza le missioni Apollo.


Non ho capito quanto questo libro sia scritto con informazioni pubbliche o con contatti "insider". La NASA infatti ha sempre evitato di rispondere alla teoria del Fake Moon.

La tua affermazione è sbagliata: come potrai leggere nel libro, la NASA ha risposto più volte.

Una precisazione: "fake moon" significa "Luna finta". Mi auguro tu non stia dicendo che la Luna non esiste. Se devi citare una teoria, almeno citala con il nome giusto.

Kahless ha detto...

Paolinho, ma quand'è che scendi un pò al Sud?

Paolo Attivissimo ha detto...

quand'è che scendi un pò al Sud?

Quando qualcuno mi invita e mi aiuta con le spese di viaggio!

Danilo ha detto...

Ma il download dal tuo server qual'è ?
Da qui http://www.slideshare.net/disinformatico/lscsa-20100926a5lorescopmaster
e cliccando "download" viene richiesto il login a facebook ?
Sbaglio ?
Grazie

Paolo Attivissimo ha detto...

Danilo,

ho tolto il download dal mio server e l'ho messo su Slideshare.net.

Lì ti viene chiesto il login a Facebook, se ce l'hai e lo vuoi usare; in alternativa puoi creare un account gratuito su Slideshare.net.

Marco ha detto...

Ciao Paolo. Vorrei acquistare il libro direttamente dalle tue mani...ho visto che il 6 novembre sei a Genova per una conferenza, posso prenotarne una copia? (ho provato a scriverti più volte via mail ma non ho mai ricevuto risposta...boh strano)

Grazie
Ciao

Paolo Attivissimo ha detto...

Ciao Marco,

certamente, ti tengo una copia!

Ci vediamo a Genova.

Marco ha detto...

Ti ringrazio. Se possibile vorrei anche i contenuti multimediali...che faccio, porto una pennetta o mi vendi un disco? Per me è uguale fammi sapere ;)

Paolo Attivissimo ha detto...

Ti porto un disco, se non ti spiace: è più comodo, sono 4 giga di foto, trasferirle via penna richiede troppo tempo e io sarò probabilmente di corsa.

engyengy75 ha detto...

Ho assistito alla tua apparizione ad Azzate. Splendida la risposta data alla signora che suggeriva di volgere i soldi per il settore spaziale in favore delle tante cose da fare sulla nostra Terra. Però non mi puoi demonizzare così la guerra ;)
La maggir parte degli ausili per disabili deriva, nell'ordine, dall'esercito, dall'astronautica e dalla Formula 1. Pertanto, il mio mondo ideale, è quello in cui dei piloti di formula uno si faranno la guerra nello spazio.
Attualmente, per esempio, sto tenedo d'occhio lo sviluppo degli esoscheletri militari, che sono molto più accattivanti delle moderne protesi in commercio per disabili. Non si può mai dire da dove salterà fuori la tecnologia che migliorerà il mondo. Se i normodotati non possono proprio fare a meno di spararsi addosso ogni tanto, almeno sfruttiamone i lati positivi.

Paolo Attivissimo ha detto...

La maggir parte degli ausili per disabili deriva, nell'ordine, dall'esercito, dall'astronautica e dalla Formula 1. Pertanto, il mio mondo ideale, è quello in cui dei piloti di formula uno si faranno la guerra nello spazio.

LOL! Ciao Engy, scusami se non ti ho salutato, ti ho vista che ti avvicinavi e poi mi sono distratto e un istante dopo non c'eri più. Teletrasporto segreto, eh?

Anche a me affascinano gli esoscheletri. Per noi rettiliani questa gravità terrestre è così pesante... peccato che ci debbano pensare i militari.

UomoColMegafono ha detto...

A quando una versione epub dei tuoi libri?

Paolo Attivissimo ha detto...

A quando una versione epub dei tuoi libri?

Non appena qualcuno riesce a crearla. Io finora non ci sono riuscito, e anche vari amici che si sono offerti di tentare non sono riusciti. Se vuoi cimentarti, ti passo un file di prova.

Alessandro ha detto...

Libro acquistato su Amazon.it, approfittando dello sconto del 34% che c'è in questi giorni. Ordinato il 26/11, stampato in Inghilterra, con spedizione ordinaria mi è arrivato l'1/12. La versione stampata è quella del 4/4/2010. Grazie Paolo per il bel lavoro!

massimo ha detto...

Ho sacricato il pdf e l'ho convertito per il kindle. Letto tutto di un fiato, molto bello, documentato e piacevolissimo da leggere..aspetto il seguito!

Carlo Cibin ha detto...

Un libro davvero affascinante. Una lettura scorrevole, linguaggio semplice, concetti espressi molto chiaramente anche se riguardano una materia in un certo senso ostica. Un volume che vado fiero di avere nella mia libreria. CONSIGLIATO!!!

Stefano ha detto...

Buongiorno, segnalo un refuso a pag. 158: "Be'" invece di "Beh".

Inoltre vorrei per cortesia sapere se vi sono differenze (e quali) nella qualità delle diverse stampe a colori (quella consegnata a mano, quella spedita in Svizzera e quelle acquistabili su ilmiolibro e Lulu).

Grazie mille e complimenti per il lavoro.

Paolo Attivissimo ha detto...

Stefano,

"Be'" è una grafia corretta alternativa a "beh". E' un troncamento di "bene".

Le differenze sono solo quelle che ci possono essere fra tipografie differenti. In teoria dovrebbero essere identiche, visto che partono dal medesimo tipo di file PDF.

Ti suggerisco però di aspettare qualche giorno che io finisca l'aggiornamento del libro, che troverai su Lulu.com. Intanto puoi sempre scaricare gratis il PDF.

thecicken ha detto...

Ho letto il libro alcune settimane fa e l'ho trovato molto interessante.... lo ammetto, mio figlio ha iniziato ad interessarsi a guardare il cielo (telescopio arrivato a natale) e io volevo sorprenderlo con qualche aneddoto!!!

Comunque volevo segnalara che mio figlio ha visto al cinema il trailer di Trasformer 3 dove si racconta che l'allunaggio sarebbe stato opera dei robot e così via.... magari useranno le scene per diffondere altre trovate bestiali sull'argomento ^__^

Comunque ho parlato del libro qua
http://thecicken.splinder.com/post/23845767/ma-quando-luomo-e-andato-sulla-luna-voi-dove-eravate
casomai soffrissi di insonnia e avessi voglia di leggere

Buona serata

cristina

Davide ha detto...

Ciao, il libro non è più disponibile su amazon da un bel po'. peccato

Paolo Attivissimo ha detto...

Ciao Davide,

lo so, ci sto lavorando ma ancora non ho capito perché risulta esaurito. Grazie comunque!

Massimiliano ha detto...

A pagina 80 scrivi: "La messa a fuoco era guidata da indicazioni sulle ghiere dell'obiettivo
ed era agevolata dalla notevole profondità di campo offerta dall'obiettivo
grandangolare e dalla forte illuminazione solare: le regolazioni
consigliate erano f/5.6 per i soggetti in ombra e f/11 per gli
astronauti in pieno sole."

La frase sui valori di f dovrebbe andare nel paragrafo successivo, dove parli di esposizione, in quanto si riferiscono al diaframma. Per la messa a fuoco, non sono riuscito a trovare velocemente le tabelle di messa a fuoco e profondità di campo per quegli obiettivi, comunque quelle macchine avevano un visore per verificarla, ed in genere gli obbiettivi hanno delle indicazioni metriche sulla ruota della messa a fuoco che dipendono dalla distanza del soggetto. sulla facilità della messa a fuoco con un grandangolo stenderei un velo pietoso: un 60mm di focale a tutta apertura (5.6) per pellicola 70mm si comporta decisamente "peggio" di un 35mm su pellicola 35mm.

Massimiliano ha detto...

pagina 98: "Infine, l'intensa illuminazione diurna dell'ambiente lunare riduce i problemi
di sfocatura: come i fotografi ben sanno, la luce intensa permette una
grande profondità di campo, ossia un ampio intervallo di distanze tutte
contemporaneamente a fuoco, che riduce la necessità di effettuare una
messa a fuoco precisa per ogni scatto."

Questa è una sciocchezza: la profondità di campo dipende soltanto da lunghezza focale ed apertura del diaframma. Le aperture consigliate (5.6 ed 11, come scrivi qualche pagina prima) non sono particolarmente tolleranti nella messa a fuoco. In ogni caso, valutando correttamente la distanza e non scattando a pochi centimetri dal soggetto, non è difficile fare una messa a fuoco decente anche in condizioni estreme. Sul fatto di avere o meno un mirino, alcuni fonti lo citano, anche se ovviamente usarlo da dentro il casco non deve essere stato banale. :)

il Lupo della Luna ha detto...

A questa pagina http://blog.mad-design.net/complotti-lunari/ ho caricato la versione "ridotta" a 150 dpi, da circa 12 mega. Non ne ho fatta una in bianco e nero perchè avrebbe compromesso la leggibilità delle fotografie.

Cercherò di tenere la pagina aggiornata parallelamente a questa.

Accademia di Arti Sceniche OLISTAGE ha detto...

Attivissimo, non ti sarà sfuggita l'intervista "L'uomo che non andò sulla luna"
Anche un bambino trarrebbe le giuste conclusioni.
L'Apollo 11 è stato il più odioso inganno della mia infanzia. Hai mai pensato di correggere la tua ansia negazionista con un'altrettanta aspirazione alla verità? Il link dell'intervista:

http://www.youtube.com/watch?v=Kz-N4OdoEhM&feature=player_embedded

Paolo Attivissimo ha detto...

L'Apollo 11 è stato il più odioso inganno della mia infanzia.

Il più odioso, addirittura? Chissà come te la sei presa quando ti hanno detto di Babbo Natale.

Quell'intervista è vecchia di anni ed è già smontata nel mio libro e dai colleghi esperti del settore. Leggiti il libro (lo puoi scaricare gratis) e capirai perché Sibrel fa la figura dell'incompetente in malafede.

La quantità di conferme delle missioni lunari è schiacciante. Ci sono i veicoli ancora oggi sulla Luna e sono stati fotografati.

Le missioni lunari furono reali. Fattene una ragione, invece di rovinarti i ricordi d'infanzia.

vale maio ha detto...

Nooo, all'alba del 14 maggio del 2011 mi accorgo della versione aggiornata del libro! Bene, vorrà dire che lo rileggerò con ancora più gusto! Grazie di tutto, Paolo!

Paolo Attivissimo ha detto...

Vale,

grazie! Se vuoi sapere quali sono gli aggiornamenti principali, guarda l'elenco che cito qui sopra.

jumpjack ha detto...

Qualcuno cita gli sforzi di Paolo!
http://technews.it/FAcEV

Servirà/basterà? ;-)

Sheldon Pax ha detto...

Paolo io riscontro problemi nel Download sia da iOS che da Windows (Safari lo ignora proprio mentre con FF si riesce dal tasto destro sul link), il libro non si apre in iBooks 1.3, nessun problema in Stanza e Kobo. IL file viene giu senza informazioni sulla sua grandezzaper cui può essere che lo abbia scaricato male, nel dubbio perchè non provi a zippare il file? Capisco che chi ha dispositivi che possono scaricarselo direttamente nlibreria vengano penalizzati un attimo, ma basta avere calibre per risolvere la cosa con un banale passaggio extra

Paolo Attivissimo ha detto...

perchè non provi a zippare il file?

Buona idea. Aspetto che si sia stabilizzato un po' il file (lo sto ancora editando), poi creo i due link (zippato e non zippato).

Vincenzo ha detto...

Per avere il tuo libro autografato come si può fare per un abitante del sud Italia?

Paolo Attivissimo ha detto...

Vincenzo,

per ora ti tocca venire da queste mie parti (Lugano) oppure aspettare che io venga invitato dalle tue parti. Purtroppo ho tentato di gestire la spedizione per posta, ma ho fallito miseramente per cronica mancanza di tempo.

Paolo Attivissimo ha detto...

Gloutchov,

grazie della dritta. Lo avevo provato, ma non mi funzionava in NeoOffice e ho lasciato perdere.

TheKaspa ha detto...

Su Aldiko 2.0 non riesce a caricare altro che la copertina.
Non per criticare, ma:
- hai ridotto il più possibile la qualità di tutte le immagini? (avevo un problema simile con un epub che aveva la copertina inclusa nella prima pagina, l'ho eliminata con Sigil e come per magilla le pagine scorrono benissimo).
- hai pensato a eliminare tutte le foto non strettamente necessarie? So che in questo modo verrebbero fuori due versioni differenti del libro, ma su un smartphone uno non si mette a guardare le foto e poi le immagini "pesano" sulla RAM...

In ogni caso grazie per il magnifico lavoro svolto!

TheKaspa ha detto...

Ok, ho fatto la prova. Togliendo la copertina funziona. Presumo a questo punto che sia un bug di Aldiko 2.0, però è strano perchè per altri libri mi tiene tranquillamente le copertine. Che non gli piacciano i jpg?

Lello84 ha detto...

Non riesco a scaricare il PDF, non carica la pagina di LULU.com volevo saperne di più su UFO e ALLUNAGGI.

Per aumentare le fonti di download si potrebbe creare il SEED per TORRENT o anche renderli scaricabili da MEGAUPLOAD e RAPIDSHARE.

Lello84 ha detto...

Non si riesce a scaricare il PDF da LULU.COM. Volevo saperne di più su UFO e ALLUNAGGI.

Consiglio vivamente di mettere il PDF su MEGAUPLOAD, su RAPIDSHARE, SOURCEFORGE e creare il SEED per i torrent (non ci vuole nulla) solo che mi manca il PDF.

Paolo Attivissimo ha detto...

Lello84,

ho aggiunto un link diretto al PDF su Lulu e ho caricato su Attivissimo.net un PDF leggero. Prova quelli. Buona lettura!

Per il caricamento su Megaupload e simili: io non ho tempo di farlo e tenerlo aggiornato. Se vuoi farlo tu, fai pure, è legale.

TotoSuperstar ha detto...

Caro Paolo, complimenti per il lavoro IMMANE!
Mi sono appena scaricato la versione epub: la trovo ottima, ma soprattutto appssionata ed appasionate.
Solo una cosa: pensi sara' mai possibile un giorno poterci abituare ad usare il piu' corretto termine "statunitense" al massicciamente usato "americano"?
Solo per rispetto per gli USA e per tutti gli altri stati americani che nulla hanno a che vedere con gli USA!
Ciao
Antonio

Marieddu ha detto...

Grazie mille per questo ottimo libro, che ho letto con molto piacere! Faccio parte delle generazioni che hanno letto dello sbarco sulla Luna solo sui libri.
Inoltre, non essendo un grande appassionato di scienza, fantascienza e spazio, non avevo mai avuto alcun interesse ad approfondire l'argomento, così avrei potuto essere incluso tra i dubbiosi.
Ora sono convinto che l'abbiano fatto davvero, ma che in fondo, per tentare una cosa tanto incredibile quanto pericolosa, gli astronauti oltre che "computer" erano sicuramente un pò folli. Credo che se questa Storia venisse raccontata alle attuali generazioni con gli aneddoti degli ultimi capitoli, giusto per umanizzarla un pò, probabilmente ai lunacomplottisti non resterebbero più dubbiosi da traviare.
Ancora complimenti.
Mario Pazzona

jekron ha detto...

Ciao, ho scaricato e letto la versione "standard" a suo tempo e mi piacerebbe vedere anche la versione in alta risoluzione ma da lulu non riesco a scaricarla. Pigio su "scarica2 e la clessidra continua a girare senza alcun risultato. Mi sono iscritto al sito ma non riesco lo stesso. Provato con IE9 e Chrome. Consigli?
Grazie!

vale maio ha detto...

Ciao jekron, con Chrome prova a fare click con il tasto destro sul collegamento al download e selezionare Salva link con nome, 160 e fischia MB sono pesantucci da gestire, per il browser, soprattutto se non hai un computer di ultima generazione.

jekron ha detto...

Fatto! Grazie vale maio!

doppiaggiitalioti ha detto...

Ho consigliato caldamente questo libro dal mio blog Doppiaggi Italioti in cui ho anche parlato della diretta italiana dello sbarco sulla luna
http://doppiaggiitalioti.wordpress.com/2011/06/29/doppiaggi-italioti-lunari/

cip650 ha detto...

L'epub dopo 10 mb s'interrompe.

Enrico ha detto...

Ciao, ci siamo permessi di pubblicare il link del tuo libro anche sul nostro blog. Se desideri aggiungere qualcosa saremo felici di pubblicarlo.

Gabriele Guarnieri ha detto...

Ho letto il libro con molto interesse: oltre a descrivere un’impresa storica e le innovazioni tecnologiche l’hanno resa possibile, fa capire bene la mentalità dei complottisti e la natura delle loro affermazioni, che magari nascono come delirio di qualche psicopatico (o magari anche in buona fede, per ignoranza della scienza), ma ben presto diventano un business molto redditizio (che non esita a falsificare foto e video per sostenere le proprie tesi).

Mi permetto soltanto di fare qualche piccola segnalazione su alcuni punti nel libro. Mi riferisco all’edizione 2011 B in PDF.

Pagina 14. Nel testo viene data l’ora italiana e l’ora degli USA (costa est); non sarebbe meglio usare un unico fuso orario?

Pagina 64, Figura 67. I colori e i dettagli nelle 2 foto hanno diversa visibilità, ma non riesco a vedere evidenti fotoritocchi. Probabilmente io ci vedo poco. Si potrebbero mettere delle freccette per indicare i punti ritoccati?

Pagina 98. “Come i fotografi ben sanno, la luce intensa permette una grande profondità di campo …” In realtà il collegamento non è immediato. La luce intensa consente di chiudere il diaframma (il che aumenta la profondità di campo) lasciando un tempo di esposizione abbastanza corto da evitare foto mosse. Ma nulla vieterebbe di lasciare il diaframma aperto, accorciando ancora di più il tempo di esposizione e/o applicando dei filtri neutri, se invece si vuole poca profondità di campo per isolare il soggetto dallo sfondo. Con poca luce, bisognerebbe allungare i tempi di esposizione (rischiando di ottenere foto mosse) o usare pellicole con sensibilità più alta (che producono immagini sgranate).

Pagina 139. A titolo di curiosità, si potrebbe citare che la tecnica del “color wheel”, usata dalle telecamere lunari a colori, è tuttora usata in molti videoproiettori, per cui era tutt’altro che primitiva. La tecnica si chiama “field sequential color” e consente di ridurre i costi (un solo sensore per le telecamere, un solo chip per i proiettori) ma introduce, come giustamente detto nel libro, scie multicolori intorno agli oggetti in rapido movimento. Le fotocamere moderne non la usano più; invece i filtri colorati sono applicati direttamente sui pixel del sensore seguendo uno schema detto Bayer Pattern. I videoproiettori di fascia alta (ad esempio quelli per cinema digitale) usano 3 chip e non hanno il color wheel.

Pagina 197. La tabella indica 500 rem/anno per le Fasce di Van Allen, mentre la tabella alla pagina http://www.attivissimo.net/antibufala/luna/luna_in_sintesi.htm indica 1500 rem/anno. C’è un errore da qualche parte.

Pagina 231. La frase “Con i complimenti dell’Ambasciatore degli Stati Uniti d’America” mi suona come una cattiva traduzione. “With the compliments of” può significare anche anche “omaggio da”, che mi sembra più appropriato (perché il Presidente avrebbe dovuto complimentarsi con Willem Drees?)

Cordiali saluti e congratulazioni per l’ottimo lavoro.

bigo72 ha detto...

Ciao Paolo, non ti stuzzica 'idea di realizzare un'edizione con iBooks Author? Aggiungere contenuto multimediale per un libro del genere potrebbe essere la soluzione finale.

Paolo Attivissimo ha detto...

Bigo72,

devo verificare le condizioni di licenza. Corre voce che Apple sia molto pesante e voglia una sorta di esclusiva, che io non sarei disposto a dare.

bigo72 ha detto...

Solo se intendi venderlo, puoi distribuirlo solo tramite iBook Store, ma se lo distribuisci gratuitamente puoi offrire un download anche da questo sito.
La polemica riguardava soprattutto i contenuti: in una prima versione delle linee guida pare che non fosse molto chiaro se Apple intendesse appropriarsi anche dei diritti su quelli.
Dopo la rivolta degli autori e degli editori, è stato rivisto il tutto.
Quindi puoi offrire una copia per iBook a pagamento su iBookStore ed una su Kindle, per esempio, su Amazon. Oppure sei libero di distribuire gratuitamente quello che ti pare se è gratuito.
Tutto questo per sommi capi, naturalmente, sempre meglio che ti spulci per benino le clausole .... vorranno mica una percentuale sulle donazioni !? :-)

bigo72 ha detto...

E comunque è un bel lavoraccio!

puffolottiaccident ha detto...

Volevo segnalare una nuova diceria che mi è giunta alle orecchie: non meglio precisati politicanti (cioè, ovviamente il presidente americano e i suoi amici, ma non si sa fino a quanto in basso e chi altri da quali altri stati) si sarebbero fatti predisporre dei bunkers sulla Luna per sfuggire alla eventuale distruzione del pianeta.
La cosa implica che potrebbero raggiungerli virtualmente in qualunque momento.

Quasar ha detto...

Ieri ho visto EVA, con l'intervista a Paolo Attivissimo. A dir poco da ridere:
- Non siamo ritornati sulla luna perché non ci so i sordi (come a dire dieci millioni di miliardi l'hanno tra vidogiochi e cinema e poi non ci sono i soldi per l'esplorazione del cosmo).
- Il libro scritto dal tizio che dice a tutto il mondo che non ci siamo andati, il signor attivissimo gli risponde sputtanandolo tipo "ma lui non lavorava più alla nasa" "e poi lascia intendere che era un subalterno.
- Le ombre a caso nelle foto lunari (commentate come fasulle da fior fior di tecnici e fotografi) il signor attivissimo dice "ho fatto le foto ai giardinetti e allo skate park e mi son venute storte anche a me (questa si che è una perizia!?!)
- Come mai il modulo lunare non è sprofondato nel terreno siccome pesa mille chili? Perché erano emozionati e hanno lasciato er motore acceso (ahahahha vada per la polvere, ma che fa il motore acceso ti tiene sospeso per aria, tipo che gli astronauti son sprofondati e il modulo no?).
Beh che dire, sul milione di altre ragioni per cui sulla luna non ci siamo ancora andati ha sorvolato, ma di sicuro ci sarebbero state ancora tante risate da farci.

Paolo Attivissimo ha detto...

Quasar,

se tu avessi seguito la trasmissione e letto questo blog con meno boria e astio avresti già le risposte alle tue domande.

Non è vero che non si torna sulla Luna perché non ci sono soldi. Non ci si torna perché non c'è più un motivo per spendere per andarci e per rischiare delle vite umane.

Non "lascio intendere" che Kaysing era un subalterno. Lo dice lui stesso e aggiunge che era incompetente. Leggi il suo libro e te lo confermerà.

Chi sarebbero questi "fior fiori di tecnici e fotografi" che dicono che le ombre sono fasulle? Vedo che ti mancano le basi: non hai ben chiaro il concetto di prospettiva.

Il modulo lunare non è sprofondato per una ragione molto semplice. Prendi mille chili di peso e spalmali su quattro zampe del diametro di 81 cm. Quant'è il peso per cm quadrato?

Soprattutto hai ignorato la prova definitiva che ci siamo andati: la polvere parabolica.

Aggiungici il fatterello che anche i russi, nemici degli USA all'epoca, hanno confermato gli sbarchi.

Ridi meno e studia di più, magari, la prossima volta; eviterai figure imbarazzanti.

Manuel ha detto...

Ciao,
Il tuo libro è molto bello, l'ho letto nel 2010 e me lo sono rivisto nel 2012 con tutti gli aggiornamenti.
Vorrei acquistarne una copia per vedere le bellissime immagini ad alta risoluzione.
La mia domanda è: c'è un modo di fare un acquisto "aggiornabile"? Gli aggiornamenti non devono essere per forza gratis, però vorrei poter evitare di dover riacquistare il libro ogni volta a prezzo pieno.

Grazie e ciao

Paolo Attivissimo ha detto...

c'è un modo di fare un acquisto "aggiornabile"?

Purtroppo per ora no, che io sappia. E' anche per questo che tengo basso il prezzo.

Pablito ha detto...

Help! La versione in pdf è corrotta, almeno io non riesco a scaricarlo leggibile!

Grazie :-)

Paolo Attivissimo ha detto...

Pablito,

ho controllato: il file è integro. Prova a scaricarlo di nuovo,.

francesca ha detto...

mi sono imbattuta in questo aneddoto, magari ti interessa, probabilmente lo sai già. sto leggendoti su ipad. molto appassionante.

http://www.telegraph.co.uk/science/space/5850089/Apollo-11-Moon-landing-Michael-Collins-space-suit-up-for-auction.html

francesca ha detto...

ancora brividi per la diretta dell'allunaggio.

Andrea Diano ha detto...

Ciao! su Amazon.it la versione del libro aggiornata al 2012 è solo in versione kindle... sarà presto in vendita la versione cartacea?
grazie mille

Paolo Attivissimo ha detto...

Andrea,

la versione 2012A è già disponibile in forma cartacea tramite Lulu.com. Su Amazon per ora trovi la versione 2011; tra qualche settimana troverai la 2012B su Lulu, Kindle e Amazon cartaceo.

Le differenze sono indicate qui.

Clausfor ha detto...

Salve,
ho scaricato qualche tempo fa la versione 2011 B (gabbia corta A5) non light di dimensione 165MB, ora della stessa 2011B ho trovato solo la versione light di 7MB, ho effettivamente verificato che la risoluzione delle immagini è inferiore. La versione 2012 che ho trovato è solo light (8MB), non c'è più la possibilità di scaricare quella con maggior definizione?
Grazie

Clausfor ha detto...

Salve,
ho scaricato qualche tempo fa la versione 2011 B (gabbia corta A5) non light di dimensione 165MB, ora della stessa 2011B ho trovato solo la versione light di 7MB, ho effettivamente verificato che la risoluzione delle immagini è inferiore. La versione 2012 che ho trovato è solo light (8MB), non c'è più la possibilità di scaricare quella con maggior definizione?
Grazie

Paolo Attivissimo ha detto...

Clausfor,

no, la versione PDF a maggiore definizione non è scaricabile e non la distribuisco più perché darebbe ad alcuni editori senza scrupoli tutto il necessario per fabbricare copie abusive sulle quali lucrare (è una storia lunga).

Se vuoi le immagini in alta risoluzione, sono scaricabili.

Paolo Attivissimo ha detto...

M@RCOS,

non pubblico integralmente il tuo commento perché contiene link a un sito al quale non voglio regalare pubblicità.


Leggendo invece quanto riportato qui i dubbi che sia tutta una fregatura rimangono, eccome !

Togliteli leggendo il mio libro, che risponde punto per punto ai tuoi dubbi. E' scaricabile gratis.


che dire allora di questa foto (ingrandite)dove la linea di montaggio di uno studio sembra davvero esistere ???

E' la linea del ciglio della collinetta sulla quale stanno gli astronauti. Separa la superficie vicina da quella lontana.

Succede anche nelle foto scattate sulla Terra.

Mi dispiace che il titolare del sito che citi, pur essendo un fotografo, sia così invelenito da non capire un concetto così banale come lo stacco tra superfici vicine e lontane. O forse lo capisce e fa di tutto per provocare e farsi pubblicità.

jumpjack2 ha detto...

Paolo, c'e' posto nei tuoi libri e documentari per la faccenda delle "bandiere lunari ritrovate"?
http://lroc.sese.asu.edu/news/index.php?/archives/620-Question-Answered!.html

Paolo Attivissimo ha detto...

Jumpjack,

ne ho parlato online in un paio di articoli; ci sarà una discussione nel prossimo libro sulle missioni Apollo e nella narrazione di accompagnamento a Moonscape.

ae508734-3bc1-11e2-8f05-000bcdcb2996 ha detto...

Vorrei segnalare un errore nella versione epub: nel paragrafo su Ralph René è scritta due volte la frase

"...ex consulente NASA perché una volta una sua idea fu pubblicata in un libro promozionale della NASA dedicato alle missioni umane verso Marte."

una volta prima ed una dopo la figura 4-6. Nel pdf invece l'errore non c'è.

Comunque fin qui trovo il libro decisamente interessante.

La Valle ha detto...

Paolo non ero a conoscenza del libro! Complimenti davvero!!! Sarà il mio prossimo acquisto

mikele76 ha detto...

Qualcuno mi potrebbe spiegare questo video?
http://www.youtube.com/watch?v=GuwyY2DzO2I

Paolo Attivissimo ha detto...

Mikele76,

è spiegato nel libro :-)

Scaricalo e cerca "Moontruth".

Credo che troverai la spiegazione molto illuminante.

I PerFeTTibiLi ( Illumina Omne) ha detto...

https://www.youtube.com/watch?v=1lpGqqyq530

I PerFeTTibiLi ( Illumina Omne) ha detto...

Ma non è stato lasciato neanche un commento negativo??? Strano vero?? .^. M.B. A^A Ragazzi cercate la verità dentro voi stessi perché non la troverete certo qui, ne in qualche libro, non la troverete in una ridicola chiesa o sinagoga, e neanche in una moschea, non la troverete in un tempio o dir si voglia Loggia, non la aquisirete tramite parole ebraiche sussurate all'orecchio ne segni o taccamenti, non la troverete in una grotta sperduta sull'Himalaya e sul Tibet ma la potrete trovare solo dentro voi stessi, e allora capirete che non vi occorre nulla che già non avete e che non avete bisogno di nessuno che non siate voi. Potete continuare ad essere mediocri comparse sul set di qualcun altro, oppure divenire i registi, gli attori e il set della vostra avventura, sta solo a voi la scelta. Ed in ultimo ricordate, ancora, sempre che potete iniziare a camminare sulle vostre gambe senza seguire inutili leggi, dogmi sofismi, o leader guru, preti e senza accettare passivamente le verità o presunte tali altrui. Se volete cambiare il mondo prendete in mano la situazione, CAMBIATE VOI STESSI, e il vostro pensiero e vedrete il mondo cambiare con voi. Chi vi scrive è un Umile Alchimista, Maestro (io inconscio) adepto(io sub conscio) Eretico Illuminato, Psiconauta Gran Ierofante dell Antico e Mistico Ordine Osirideo Egizio M.B. A^A .^.

Paolo Attivissimo ha detto...

Ma non è stato lasciato neanche un commento negativo??? Strano vero??

No. Come hai visto, tutti i commenti vengono pubblicati. Se il fatto ti sembra strano, è un problema soltanto tuo.


Ed in ultimo ricordate, ancora, sempre che potete iniziare a camminare sulle vostre gambe senza seguire inutili leggi, dogmi sofismi, o leader guru, preti e senza accettare passivamente le verità o presunte tali altrui.

Grazie per avermelo ricordato. Senza il tuo prezioso promemoria non ci sarei mai arrivato.


Chi vi scrive è un Umile Alchimista, Maestro (io inconscio) adepto(io sub conscio) Eretico Illuminato, Psiconauta Gran Ierofante dell Antico e Mistico Ordine Osirideo Egizio

Se scrivevi "troll" facevi prima :-)

Snake ha detto...

@Paolo: curiosita` leggermente offtopic: cercavo del materiale video su Apollo 17, purtroppo l'ALSJ di NASA ha videoclip in qualita` parecchio scadente, alche` mi sono ricordato di Footagevault.

Sono andato sul sito, ma son rimasto di sasso quando ho scoperto che ha sospeso le attivita` per problemi legali.

Ora, a parte footagevault, non mi pare esistano altre fonti di qualita` (e quantita`) minimamente paragonabile, o sbaglio?

Grazie come al solito :)

Paolo Attivissimo ha detto...

Snake,

sono rimasto sopreso anch'io dalla chiusura di Footagevault. Non so cosa sia successo.

L'altra fonte di qualità è Spacecraft Films, che ha anche gli hard disk con i filmati in HD. Cari come il fuoco, ma eccezionalmente belli.

Snake ha detto...

Uh, parecchio interessante Spacecraft Films (non lo conoscevo), mi sa qualche DVD me lo cucco asap.

Grazie mille! :)

Marco Morocutti ha detto...

Ho appena scaricato la versione PDF lscsa-v4.0.5light.pdf e noto che manca la copertina.

Non credo sia voluto: nella versione precedente c'era e non vedo note in tal senso.

Paolo Attivissimo ha detto...

Marco,

era intenzionale per snellire le mie procedure di aggiornamento (la copertina è un file generato a parte), ma provvedo subito. Dammi un'oretta.

Grazie della segnalazione e dell'interesse!

Paolo Attivissimo ha detto...

Fatto!

Davide ha detto...

Nel titolo del post "ingegno" è tradotto "ingenuity". Dovrei fare il correttore ortografico ;)

Paolo Attivissimo ha detto...

Davide,

"ingegno" è la traduzione corretta di "ingenuity".

"Ingenuity" non significa "ingenuità".

O forse non ho capito il tuo commento.

Davide ha detto...

No no, hai capito benissimo. Ed io ho fatto la mia porca figura! ;)

pietro zalla ha detto...

mi lascia perplesso la foto di Armstrong ad Aldrin, come fa un ombra ad avere due direzioni diverse una nel riflesso del casco l'altra nel suolo.

vale maio ha detto...

@pietro zalla: difficile analizzare e rispondere alla tua domanda se non indichi con più precisione a che foto ti riferisci. È mica quella di copertina?

Paolo Attivissimo ha detto...

pietro,

è questione di normale geometria. Prova a ricreare la stessa scena con un modello e scoprirai che le direzioni sono giuste.

Del resto, se fosse stata una messinscena, pensi che sarebbero stati talmente dilettanteschi da farle sbagliate? :-)

Eta ha detto...

Guardate cosa ho trovato su Ebay alla ricerca di un modellino Apollo, leggete descrizione:

http://www.ebay.it/itm/FIRST-LUNAR-LANDING-model-kit-Revell-Monogram-85-5081-1993-nuovo-NEW-apollo-11-/370831600842?pt=Modellismo_Statico&hash=item5657492cca

Paolo Attivissimo ha detto...

Eta,

forse non ho capito. Quel modello ce l'ho anch'io. Ha qualcosa di speciale che non ho colto?

Lo Zio Tirzan ha detto...

Paolo, ciao, seguo con molta passione il tuo blog, essendo appassionato di scienze... Volevo chiederti una cosa: come mai non parli mai (almeno io non l'ho trovato) degli esperimenti fatti sulla luna dagli astronauti??? Per esempio, l'esperimento del pendolo dell'Apollo 15 (non sono sicuro che fosse proprio di quel lancio), il martello e la piuma etc??? Ti passo il link di youtube, è molto interessante e mette la parola FINE, secondo me, su questa vicenda.

http://www.youtube.com/watch?v=NxZMjpMhwNE

Paolo Attivissimo ha detto...

Zio Tirzan,

non ne ho ancora parlato in dettaglio qui (c'è qualche accenno nel libro) perché comunque non sono risolutivi: sarebbe stato possibile simularli con gli effetti speciali degli anni Sessanta.

Luca ha detto...

Ciao Paolo non riesco a scaricare il libro in epub. Dropbox mi dice che il file non esiste.

Paolo Attivissimo ha detto...

Luca,

adesso dovrebbe funzionare. Ho cambiato sito di deposito.

Max Slo ha detto...

Ciao Paolo!

Non potevo non inaugurare il mio nuovo Kobo finalmente leggendo il tuo LSCSA,

Che dire, complimenti!

Forse dico cose note, ma non ho trovato errori particolari, se non qualche sottotitolo senza grassetto.

Gran lavoro, davvero gran lavoro!

Slollino

Marco Delphy ha detto...

Ciao Paolo, volevo farti una domanda per un video riguardo l'apollo 15.
Il video in questione tratta di un fenomeno strano, durante la missione EVA si vedono degli strani pezzi di materia che escono dall'interno della navicella o all'esterno, sembrano quasi bolle d'aria come se fosse stato girato il filmato in una piscina. Quindi la mia domanda si ferma a questo punto: Cosa sono questi pezzi di materia che compaiono nel video, e che sembra avere una linea retta tutte le volte che appaiono??

Grazie in anticipo Paolo.

Paolo Attivissimo ha detto...

Marco,

senza vedere il video in questione è impossibile risponderti. Mi sai indicare dove lo posso vedere?

Marco Delphy ha detto...

Paolo,

Scusami se non ho linkato il video. Il documento fa riferimento all'apollo 16 e alla missione EVA "Deep-Space" nella quale l'astronauta Ken Mettingly compie una passeggiata spaziale per recuperare alcuni ricaricatori di pellicole posizionati all'esterno della navicella.

L'evento che si verifica nel video sarebbe appunto questi apparenti "pezzetti di materiale" dalla quale sembrerebbe uscire dal modulo di comando.

Escludendo a priori che potrebbe essere sporcizia proveniente dal CM, per il semplice fatto che il materiale piccolo o grande che sia deve comunque avere una spinta. Oltre a questo fatto c'è anche il problema che questo materiale segue una traiettoria quasi parallela: tutti in alto e a destra.

Posto il problema mi sono informato e studiato il diagramma del modulo di comando e quello lunare, per verificare se ci fossero degli indizi come un gas di scarico dalle navicelle. Resta il fatto che potrebbe essere la pellicola stessa o la telecamera, supponendo che forse è solo un occultamento visivo o riflessi solari.

Per quanto sia appassionato e informato su questa materia vorrei sapere da te se hai una risposta per questo fenomeno.

Questo è il video originale:

http://www.sciencephoto.com/media/239599/view

Questa è una replica di Massimo Mazzucco:

https://www.youtube.com/watch?v=fQ1Ho7N3dZw#t=180

Grazie in anticipo Paolo.

Paolo Attivissimo ha detto...

Marco,

grazie della segnalazione: ho colto l'occasione di parlare di questa straordinaria EVA e spiegare l'origine delle "bolle".

Un'altra bella dimostrazione dell'incompetenza di Mazzucco, fra l'altro.

L'articolo è qui.

Marco Delphy ha detto...

Paolo,

Grazie infinite della risposta, devo dire che questo problema ha finalmente trovato una risposta grazie a te.

Un altro complimento è per il tuo blog, quando si parla di "MoonHoax" le tue ricerche sono le più approfondite del web..

Vytek ha detto...

http://www.corriere.it/foto-gallery/scienze_e_tecnologie/14_giugno_03/i-test-missioni-apollo-hawaii-foto-40-anni-7d30dcc6-eafc-11e3-9008-a2f40d753542.shtml

Walter Iandolo ha detto...

Articolo simpatico: dategli un'occhiata se vi va:

http://www.engadget.com/2014/09/18/NVIDIA-proves-moon-landing/

mz ha detto...

Buongiorno Paolo, riporto qui che il link al tuo libro su http://www.hq.nasa.gov/alsj/apollo.biblio.html restituisce un 404 Not Found
(http://www.attivissimo.net/luna/lscsa-20100325-lores-con-copertine.pdf).

Paolo Attivissimo ha detto...

mz,

grazie della segnalazione: ho sistemato al volo.