2012/05/13

Il servizio di Eva (Raidue) sulle tesi di complotto lunare

di Paolo Attivissimo

Il 7 maggio scorso è andata in onda su Raidue la puntata di Eva nella quale si è parlato delle tesi di messinscena intorno allo sbarco sulla Luna con un mio contributo sotto forma di consulenza e di intervista.

Grazie alla bravura della redazione, che ha rimontato e condensato un'oretta abbondante di chiacchierata registrata il 10 marzo scorso, ne è venuta fuori una sintesi snella dello sbufalamento delle teorie complottiste.

Potete rivedere la puntata qui sul sito Rai.tv, sempre che sopportiate Silverlight. Per chi non ha o non può installare Silverlight c'è lo spezzone del servizio su Youtube:


Se vi va di incoraggiare la buona divulgazione scientifica, da contrapporre a Voyager e alle altre bestialità che popolano i palinsesti, ditelo in giro, cliccate sul "Mi piace" di Eva e fate sapere alla Rai che questo è il genere di TV che vogliamo.

7 commenti:

Paolo Amoroso ha detto...

Non sorprenderti se vedi pochi "Mi piace" sulla pagina di Eva, c'è un problema tecnico. Cliccando "Mi piace" (per me Like perché uso l'interfaccia utente in inglese) ottengo "Paolo Amoroso likes this. - Error" in cui Error è un link che mostra l'errore Facebook "The page failed to provide a valid list of administrators. It needs to specify the administrators using either a "fb:app_id" meta tag, or using a "fb:admins" meta tag to specify a comma-delimited list of Facebook users."

Vittorio ha detto...

Non sorprenderti nemmeno che i "soliti noti" hanno iniziato a criticare pesantemente la trasmissione in generale e la puntata in particolare. Il tutto, ovviamente, dopo tu ci hai partecipato, in quanto prima non calcolavano "Eva" manco di striscio.
E' proprio triste vedere come certe persone vivano solo per commentare le tue apparizioni. Non voglio dire con questo che le tue apparizioni pubbliche siano cose da poco, ma vivere solo per tentare di denigrarti dimostra una piccolezza mentale incredibile.

Fioba ha detto...

Non l'avevo visto......
Grande Paolo, molto professionale e servizio abbastanza impeccabile, bella l'idea della polvere e delle ombre!!1
Ciao
Massimo

Giank ha detto...

Effettivamente, pur avendo cliccato su "mi piace" (e risulta sul mio profilo), non ne rimane traccia sul sito Rai proprio per l'errore citato da Paolo.
Peccato...
La trasmissione comunque è stata proprio bella: una boccata di aria sana nel palinsesto televisivo.

Giuliano47 ha detto...

Non e' propriamente in tema, ma casualmente ho trovato gli schemi del computer di bordo degli Apollo, denominato AGC (Apollo Guidance Computer):
http://klabs.org/history/ech/agc_schematics/index.htm
che fu il primo computer a circuiti integrati.
Sa mi procurate i pezzi ed un saldatore, quasi quasi ve lo ricostruisco :-)

Unknown ha detto...

Osservando le immagini a colori riprese dalla sonda cinese Chang 3 atterrata sulla Luna nel 2013, si nota subito un'evidente contrasto di struttura, composizione e soprattutto colore, della superficie lunare, rispetto alle immagini a colori delle missioni Apollo. Dalle immagini del Chamg 3, la superficie lunare per certi aspetti è più simile a quella marziana, che a quella lunare a cui siamo abituati dalle immagini delle missioni Apollo. Colore arancio/rossiccio e composizione decisamente più rocciosa che polverosa. Per rispetto della scienza, bisognerà spiegare in qualche modo convincente, queste incongruenze lampanti.

Paolo Attivissimo ha detto...

Unknown,

Per rispetto della scienza, bisognerà spiegare in qualche modo convincente, queste incongruenze lampanti.

Per rispetto della scienza, prima di fare questo genere di considerazioni dovresti provare a guardare la Luna. Hai notato che la Luna ha macchie scure e zone più chiare? Spero di sì. Sono dovute alla sua geologia e alle forze che ne hanno plasmato la superficie. La Luna non è una massa uniforme e uguale dappertutto. Montagne, crateri, mari di roccia basaltica. Allora perché mai ti aspetti che foto fatte in zone differenti della Luna siano identiche?