2012/08/25

Neil Armstrong, 1930-2012

Neil Armstrong, stanco ma felice, nel modulo lunare Eagle, dopo aver compiuto i primi passi dell'umanità sulla Luna insieme a Buzz Aldrin, il 21 luglio 1969.

“A tutti noi piace essere riconosciuti non per un breve fuoco d'artificio,
ma per il bilancio del nostro lavoro quotidiano”
Neil Armstrong, CBS News, 2005

4 commenti:

MATTEO DIARY ha detto...

Grande! unico! fantastico uomo che ha reso l'impossibile possibile, colui che ha dato all'umanità nuove prospettive, nuovi orizzonti nuovi sogni da rendere possibili.
Colui che in passato ci ha catapultati nel futuro.
Ora starà camminando di nuovo sulla luna magari ridendo di noi qua sulla terra che pensiamo alle guerre invece di concentrarci nella ricerca e nell'evoluzione umana.
Ciao Neil...chissà che la tua morte svegli nelle coscienze nuove idee di scoperte spaziali.

Fabrizio Guerrini ha detto...

Bellissimo modo di ricordarlo ...

Fabrizio Guerrini ha detto...

PS:
complimenti per il tuo libro 'Luna? Si ci siamo andati!', l'ho preso oggi sul Kindle Store !!

CinziaG ha detto...

R.I.P. Grande!