2013/01/16

La corsa del Rover di Apollo 16 restaurata e stabilizzata

di Paolo Attivissimo. Questo articolo vi arriva grazie alla donazione per il libro “Luna? Sì, ci siamo andati!" di francesca.tox* ed è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2013/11/01.


Aprile 1972: Charlie Duke riprende con una cinepresa 16 mm la corsa di John Young sul Lunar Rover. La cinepresa viene poi montata sul Rover e riprende il loro viaggio sulla superficie lunare.

La corsa non fu improvvisata, ma faceva parte degli esperimenti pianificati per la missione, come si può vedere in questa pagina di istruzioni, nella quale la prova di guida viene denominata Grand Prix. Tutti i dettagli sono in questa pagina dell'Apollo Lunar Surface Journal.

La stabilizzazione digitale (realizzata con il filtro Deshaker v2.5 per VirtualDub 1.9.9) permette di apprezzare molto meglio i dettagli di queste sequenze e la difficoltà di guidare un veicolo su una superficie così irregolare e con una gravità ridotta a un sesto di quella terrestre, che fa sollevare con estrema facilità l'auto elettrica degli astronauti.

A titolo di paragone, questa è la ripresa originale non stabilizzata:



2013/11/01


Ho creato un video che include l'originale non stabilizzato e la versione stabilizzata e anche reinquadrata (sottoposta a cropping) per eliminare lo sfarfallio dei bordi causato dalla stabilizzazione.

8 commenti:

Luigi Rosa ha detto...

Magari se avesse croppato i bordi non si avrebbe quella sensazione che il movimento della camera sia stato trasferito ai bordi :)

Non so se sia 1:1 ma erano davvero matti: bastava una buca o un sasso che "volava" e ci avrebbero potuto la sciare la pelle.

Ma era bello anche per quello, adesso per evitare pubblicita' negativa si venderebbe anche la mamma.

AD Blues ha detto...

Posso dire che "è una figata dell'altro mondo"? :-D
Semplicemente stupendo.

---Alex

Vittorio ha detto...

Certo che vedere questo filmato stabilizzato e in HD è tutt'altra cosa ... :D

Bello, bello, bello!

Massimo Musante ha detto...

Andare a 13 all'ora sballottati come se si andasse a 130 ... sembra divertente :)

Max Senesi ha detto...

Certo che il fondo è molto più accidentato di quello che potrebbe sembrare quando gli astronauti camminano e basta. Peccato per l'assenza di sonoro...maledetta mancanza di aria :-P Fighissimo comunque

Nico mentoni ha detto...

a Paolo: stavo guardando le foto lunari ad alta risoluzione, e mi sono chiesto, quei puntini di diverso colore che si vedono in cielo, sono stelle?

Paolo Attivissimo ha detto...

Nico,

solitamente no. Di solito sono graffi o difetti della pellicola originale o dovuti al processo di duplicazione e/o scansione.

Ci sono pochi casi documentati di "stelle" (in realtà pianeti come Venere e Giove) visibili nelle foto scattate sulla Luna. Ne parlo in dettaglio nel mio libro "Luna?".

Federico ha detto...

Guardando questo bel video mi è subito sorta una domanda per i complottisti: ma che razza di set avrebbero dovuto usare per girare queste scene? Avrebbe dovuto essere enorme!