2009/10/05

Recensione: "I ragazzi della Luna" (UPD 2011/04/18)

di Hammer, con aggiornamento di Paolo Attivissimo

In occasione del quarantesimo anniversario del primo sbarco sulla Luna, l'editore Mursia ha pubblicato la traduzione italiana del libro "The All-American Boys" di Walter Cunningham.

Il volume è stato pubblicato con il titolo "I ragazzi della Luna" ed è, al momento in cui scriviamo, l'unica traduzione del testo di Cunningham in una lingua diversa dall'inglese. L'edizione italiana si riferisce all'edizione in lingua originale del 2003, ampliata rispetto alla prima stesura del 1977.

Cunningham, astronauta e membro dell'equipaggio dell'Apollo 7, racconta tutta la storia del programma Apollo e dei progetti successivi come nessun giornalista potrebbe fare.

L'entusiasmo dell'autore buca le pagine e porta al lettore tutte le emozioni di chi ha vissuto in prima persona i viaggi nello spazio. Dal dolore per la morte dei colleghi e amici scomparsi nel disastro dell'Apollo 1 alla gioia per i risultati ottenuti nella corsa alla Luna, dai dubbi sulla cooperazione con i cosmonauti russi alla gestione del programma spaziale americano e la rabbia per le scelte sbagliate.

Questo testo ci presenta gli astronauti per quelli che sono: con le loro caratteristiche migliori e quelle peggiori. Cunningham racconta il lavoro alla NASA dal punto di vista più umano e soggettivo, accompagnando il lettore dentro le emozioni di chi lavora per portare l'umanità oltre i propri confini.

Gli ultimi capitoli sono dedicati alle considerazioni dello stesso Cunningham, ormai ritirato dall'attività astronautica, sul presente e sul futuro del programma spaziale. L'autore si pone alcune questioni fondamentali come la sicurezza nel viaggi spaziali o l'opportunità di partecipare alla Stazione Spaziale Internazionale. Ancora sul futuro dei viaggi spaziali si chiede se sia opportuno portare l'uomo su Marte e se sia valsa la pena di investire importanti cifre di denaro pubblico per portare l'uomo sulla Luna.

Si tratta, in sintesi, di un libro estremamente interessante e appassionante, ricco di informazioni dettagliate e di spunti di riflessione. Senza dubbio è un testo consigliatissimo a chiunque sia interessato allo studio dei viaggi spaziali umani a qualunque livello.

Purtroppo dobbiamo segnalare che l'edizione italiana è viziata da alcuni errori di adattamento. In alcuni capoversi la punteggiatura è scorretta e in talune frasi mancano addirittura i verbi o le concordanze non sono rispettate. Il lettore italiano può anche essere infastidito da alcuni errori evidenti di traduzione. Nel testo si dice per esempio che i New Orleans Saints sarebbero una squadra di calcio (pagina 51) e il ruolo di "linebacker" viene addirittura tradotto con "guardalinee".


Aggiornamento (2011/04/18)


Un'altra recensione de I ragazzi della Luna è pubblicata su Tranquility Base e segnala un fenomeno bizzarro: dalla numerazione mancano le pagine 239 e 240, ma il testo scorre correttamente.

7 commenti:

elteo ha detto...

Ciao, grazie della recensione.
Leggendo "polvere di luna" e seguendo questo blog ho visto che molti astronauti hanno scritto delle proprie biografie, ma pochissimi soo stati tradotti in italiano...
Sapresti indicarci quali altri titoli in italiano (anche non biografie) siano disponibili sull'argomento?

Hammer ha detto...

Elteo,

grazie a te per l'apprezzamento.

Qualche libro in italiano sull'argomento c'è.

Ne trovi una lista in questo blog, c'è il link nella colonna di destra alla voce "Fonti di riferimento".

dyk74 ha detto...

Ottima recensione, suppongo che l'errore di traduzione sia da Football a calcio dove come Football si intenda il Football Americano e non il soccer... traduzione di linebacker io avrei usato, usando un termine calcistico, il "libero".
Speriamo che esca presto una nuova versione riveduta e corretta.
CIAO CIAO

Hammer ha detto...

Dyk74,

grazie per l'apprezzamento.

L'errore di traduzione è proprio quello che hai descritto.

elteo ha detto...

E questo, qualcuno l'ha letto?

http://www.hoepli.it/libro/gli-anni-della-luna.asp?ib=9788847010970&pc=000012010005000

Hammer ha detto...

Elteo,

io non lo conosco ma ti ringrazio per la segnalazione.

Me lo segno da acquistare.

elteo ha detto...

Ho trovato anche questo libro... se qualcuno vuol fare da cavia :)

http://www.lafeltrinelli.it/products/9788838923449/Dallo_Sputnik_allo_Shuttle/Umberto_Guidoni.html?