2010/03/05

Neil Armstrong, venditore di macchine

di Paolo Attivissimo

Il primo uomo sulla Luna, dopo essersi ritirato dal servizio alla NASA, fece un po' di tutto, compreso il testimonial per la Chrysler. Ecco un suo spot, datato 1979 (da Adland.tv).

12 commenti:

Giangi ha detto...

A me pare che gli americani siano stati più bravi a progettare missioni spaziali piuttosto che automobili.

theDRaKKaR ha detto...

oddio fa un po' tristezza :)

Mike J. Lardelly ha detto...

Tristezza sarebbe stata vederlo all'Isola dei Famosi. Meno male che ai tempi non esistevano i reality!

Grezzo ha detto...

Ma dai, non siamo così lapidari. A me sembra che avrebbe anche potuto avere un futuro nel cinema, non è malaccio come attore.

Hammer ha detto...

Da fan della Chrysler dico che questo spot è proprio bello! Se non erro l'auto al centro della scena è una New Yorker Fifth Avenue (che uscì proprio nel '79) che è tuttora una meraviglia.

Gran macchina, grandissimo testimonial!

theDRaKKaR ha detto...

Tristezza sarebbe stata vederlo all'Isola dei Famosi. Meno male che ai tempi non esistevano i reality!

è ancora in tempo eh :)

pistry ha detto...

All' Isola vedrei meglio Buzz, magari con Sibrel. Sai gli schiaffi...

Vittorio ha detto...

All' Isola vedrei meglio Buzz, magari con Sibrel. Sai gli schiaffi...
Per intanto mi sembra che parteciperà all'edizione americana di "Ballando con le stelle"...

Mike J. Lardelly ha detto...

Proverà a fare il Moonwalk?

markogts ha detto...

Probabilmente, per fare 380.000 km andata e ritorno, il Saturno V ha consumato meno di una gas guzzler con il 5.7 "small block" sullo stesso percorso :-P

Rodri ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Rodri ha detto...

Furbo :-)

La prima cosa che ha fatto Buzz Aldrin dopo aver lasciato la NASA è stato uno spot per la Volkswagen. Era l'anno 1972 e si è beccato 300'000 dollari dell'epoca per fare questo:

http://www.youtube.com/watch?v=aT3UOsQJFNQ

... ed è stato tacciato di anti-americanismo per aver fatto uno spot di macchine tedesche.

Errore che Armstrong si è ben guardato dal fare nel 1979 ;-)