2010/10/21

La bizzarra storia di una Playmate lunare

di Paolo Attivissimo

Nel 1969, durante l'escursione lunare della missione Apollo 12 di Alan Bean e Pete Conrad, le cuff checklist (quadernetti ad anelli portati al polso delle tute e recanti la scaletta delle operazioni da svolgere) rivelarono una sorpresa particolare: inserite fra le pagine di aride e arcane sigle di procedure c'erano delle fotografie senza veli delle Playmate di Playboy. L'episodio è documentato fotograficamente dalla NASA ed è descritto in dettaglio nel mio libro Luna? Sì, ci siamo andati!, scaricabile gratuitamente.

La ragazza ritratta nella pagina della cuff checklist mostrata qui sopra, per esempio, è Angela Dorian, miss Settembre 1967 di Playboy e Playmate dell'anno nel 1968. La Dorian ebbe una piccola parte nel celebre film Rosemary's Baby di Roman Polanski e fu protagonista del meno celebre Quando i dinosauri si mordevano la coda di Val Guest (When Dinosaurs Ruled the Earth, 1969).

Una chicca poco nota agli appassionati di vicende spaziali e di fantascienza è che Angela Dorian interpretò anche una parte nella Serie Classica di Star Trek: era la forma umana di Isis, il gatto dell'agente alieno Gary Seven nell'episodio Missione Terra (Assignment: Earth, 1968). La brevissima apparizione non è citata nei titoli del telefilm, ma è riportata nella sua scheda in Wikipedia inglese e nel suo profilo nell'Internet Movie Database, che sono sotto un altro nome usato dall'attrice, Victoria Vetri.

Per una curiosa coincidenza, la puntata di Star Trek in cui compare Angela Dorian è proprio quella che utilizza delle scene dei primi lanci dei vettori Saturn V del progetto Apollo per simulare un missile nucleare.

L'apparizione della Dorian nell'episodio è consultabile in questo spezzone, dove compare anche Teri Garr, che molti ricorderanno come interprete di Frankenstein Junior:


Purtroppo Angela Dorian è tornata alla cronaca ieri per ragioni poco piacevoli: l'attrice, oggi sessantaseienne, è accusata di tentato omicidio nei confronti del compagno, verso il quale avrebbe esploso un colpo di pistola durante una lite domestica, colpendolo al petto. L'uomo è stato ricoverato in ospedale e non è in pericolo di vita. La Dorian è ora in carcere e rischia l'ergastolo se le accuse risulteranno confermate (News.com.au; LALate.com; CBS News).

11 commenti:

yos ha detto...

Non so perché,ma Teri Garr, mi ricorda Sarah Michelle Gellar :!

edivad ha detto...

@yos

Complotto! Complotto! Complotto!

Siamo invasi da alieni mutaforma discendenti diretti di Xenu! Il governo statunitense ci sta tenendo tutto all'oscuro e solo quelli di Scientology sanno la verità ma vengono sempre screditati.

Siamo vittime delle manipolazioni Vaticanensi.

:)

PS: per chi fosse troppo stupido... è una battuta eh!

data ha detto...

@edivad: hai fatto bene a precisarlo...

...con i babbei che ci sono in giro per la rete!
;-)

Smiley1081 ha detto...

Tra parentesi, la signora Dorian ha anche lavorato per l'U.N.C.L.E.

SicilianoEdivad ha detto...

Uhm... ho un omonimo?

gifh ha detto...

Anche Memory Alpha in lingua italiana riporta la notizia, citando questo articolo!

http://it.memory-alpha.org/wiki/Victoria_Vetri

Pippolillo ha detto...

Durante l'estate appena trascorsa, per l'ennesima volta, il canale TV LA7 al pomeriggio trasmetteva la "serie classica".
Mi sono rivisto anche questo episodio ed è uno dei più intriganti per il viaggio nel tempo e nello spazio, una porta che nasconde uno stargate d'annata, la segretaria che come se nulla fosse partecipa alla vicenda.
Non c'è nulla da fare, gli sceneggiatori erano proprio bravi!

danut ha detto...

ho visto questo episodio di star trek quest'estate su la7 e avevo notato la ragazza carina e mi sono detto che nel 1960 in fatto di donne erano dei buongustai.

Pippo ha detto...

Troppo stupido? Non credere. Per la terza legge di Murphy, data una qualunque idiozia (alieni mutaforma, dischi volanti, non siamo mai andati sulla Luna...), per quanto ridicola possa apparire, troverai sempre qualcuno (e qualche sito web) che la sostiene come vera.

theDRaKKaR ha detto...

Ricordo benissimo l'episodio: era una gran bella gnoccolona, se così posso dire =) in generale nella Serie Classica non si lesinava in bellocce e bellocci... Erano anni in cui ci si voleva scrollare di dosso discriminazioni e inibizioni, pur con tutti i paradossi del caso (davvero presentare fuste e fusti in abiti succinti era sintomo di emancipazione?).

theDRaKKaR ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.